Regia Johnnie To...
Amo il Cinema di questo regista, nonostante in edizione italiana siano usciti in DVD solo i titoli citati alla fine della pagina.
E nonostante il genere ‘action/noir’ sia veramente eccelso, ritengo YESTERDAY ONCE MORE, da lui diretto, una delle storie romantiche/drammatiche più belle che abbia mai visto, credetemi.
To è il degno interprete di una tradizione cinematografica che ha avuto in John ‘FACE/OFF’ Woo (THE KILLER, A BETTER TOMORROW, HARD BOILED) il grande maestro.
Ora, venendo alla sua ultima fatica…
CAPOLAVOROOOOO !!!!!!!!!!
La solita trama che all’apparenza sembra sempre banale anche in questo caso risulta perfetta.
La vendetta del titolo è ancora una volta un tripudio di musica e ralenti, sguardi, volti e camminate inesorabilmente lente, spari nella notte parzialmente illuminata, onore, lealtà, sacrificio...
Assolutamente ininfluenti ai fini della storia alcune scelte di sceneggiatura solo all’apparenza forzate, come sempre volutamente esagerate ed eroiche le scene d’azione, intervallate da siparietti di vita reale con i quali si approfondisce la conoscenza dei personaggi, giusto per quello che serve.
La presenza dei soliti attori che accompagnano abitualmente il regista è scontata, ma garantisce esattamente quello che lui pretende da loro: non esistono nel cinema di oggi duri più incredibili degli spietati killer di Johnnie !!!
E la star francese mi sembra perfettamente calata nel ruolo del protagonista, solo inizialmente spaesato (ma c’è anche il motivo), in seguito vendicatore senza redenzione.
A proposito, non tutti sanno che la star europea del Film, doveva essere l’attore Alain Delon, che però non accettò inspiegabilmente la proposta del regista, il quale si vide costretto a cercare un altro attore per il ruolo (pensato proprio per il primo). L’incontro con Hallyday, bellissimo il racconto negli extra del dvd, fu dannatamente fortunato. Lo sguardo, il volto duro e segnato dal tempo, l’espressione dell’attore/cantante ha reso il personaggio magnificamente.

Biografia by Wikipedia:

Johnnie To (cinese: 杜琪峰; pinyin: Dù Qífēng) (Hong Kong, 22 aprile 1955) è un regista e produttore cinematografico cinese. È noto per aver fondato, insieme a Wai Ka-Fai, la Milkyway Image, casa di produzione che alla fine degli anni ’90 rinnovò profondamente il cinema di Hong Kong, in special modo il genere noir.

To inizia la sua carriera negli anni ’70 in televisione, come assistente alla regia per lo Studio Shaw. Nel 1980 esordisce nella regia cinematografica con The Enigmatic Case, un wuxiapian che fa parte del movimento della new wave hongkonghese di quegli anni. Dopo una serie di commedie, alcune delle quali interpretate dalla star Chow Yun-Fat, nel 1989 dirige il suo primo grande successo, All About Ah-Long, melodramma interpretato dallo stesso Chow. Il film ottiene 7 nomination agli Hong Kong Film Awards (gli Oscar della ex colonia inglese) e vince il premio per il miglior attore, che va proprio a Chow Yun-Fat.

Tra le successive regie di To, sono da ricordare The Bare-Footed Kid, film di arti marziali interpretato da Aaron Kwok e Maggie Cheung, e il grande successo fantasy The Heroic Trio, che vede protagonista ancora la Cheung insieme a Michelle Yeoh e Anita Mui. I due film, entrambi del 1993, contribuiscono ad accrescere ulteriormente la fama di To ad Hong Kong e a livello internazionale, ma bisognerà attendere il 1996 per la svolta: in quell’anno, To e il collega Wai Ka-Fai fondano la Milkyway Image, casa di produzione indipendente che scriverà alcune pagine fondamentali del cinema cantonese tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del decennio successivo.

I primi prodotti della nuova etichetta sono The Odd One dies e Too many way to be No. 1, entrambi del 1997, diretti rispettivamente da Patrick Yau e Wai Ka-Fai: film d’azione in cui si nota già un particolare gusto per una narrazione ellittica e frammentata, unito ad alcune originali soluzioni di regia. Il 1998 è un anno particolarmente felice per la Milkyway, che sforna tre pellicole fondamentali: il noir The Longest Nite (interpretato da Tony Leung), diretto ancora da Yau ma con un fondamentale apporto di To alla regia, il poliziesco Expect the Unexpected, sempre di Yau, e l’intenso melodramma d’azione A hero never dies, diretto da To. Pellicole, queste, che approfondiscono le sperimentazioni narrative già portate avanti nei film precedenti, caratterizzate inoltre da un notevole pessimismo e da una concezione ineluttabile del destino che irrompe nelle vite dei protagonisti.

Nel 1999 To produce e dirige il poliziesco Running out of Time e il dramma noir The Mission, nuovo grande successo internazionale interpretato, tra gli altri, da Anthony Wong e Francis Ng. Nei tre anni successivi, la produzione del regista e della Milkyway si orienta soprattutto sulla commedia, con titoli come Needing You... (2000), Love on a Diet (2001) e My Left Eye sees Ghosts (2002), mentre è del 2003 il ritorno al noir: PTU, girato durante le pause della lavorazione dei film precedenti, è uno dei film più riusciti e personali di To, con una straordinaria libertà narrativa e una rinnovata attenzione al tema del destino, che coinvolge poliziotti e criminali come semplici pedine di un “gioco” giocato in un’unica, nerissima notte. Tema, questo del destino, che diventa esplicito in Running on Karma, sempre del 2003, commedia d’azione diretta da To e Wai e incentrata sul tema del buddismo e della teoria del karma.

Sempre del 2003 è la commedia Turn Left, Turn Right, diretta ancora insieme a Wai Ka-Fai, mentre l’anno successivo vede l’ingresso di Johnnie To nel circuito dei grandi festival internazionali: il poliziesco Breaking News viene infatti proiettato nella sezione di mezzanotte del Festival di Cannes, mentre Throw Down, film incentrato sull’arte marziale del Jūdō che omaggia Akira Kurosawa, viene presentato fuori concorso al Festival di Venezia. Nello stesso anno, To dirige un’altra commedia (Yesterday Once More, con il quale il regista omaggia il Far East Film Festival di Udine, che contribuì a lanciarlo, con alcune scene girate nel capoluogo friulano), mentre è del 2005 il noir Election, opera incentrata sulla Triade di Hong Kong che viene presentata in concorso al Festival di Cannes. Sono datati 2006 altri due grandi successi, Election 2 (sequel ancora più cupo e violento dell’originale) e Exiled, di nuovo in concorso a Venezia, nuovo noir d’azione con cui il regista fa sua la poetica degli antieroi di Sam Peckinpah.

L’anno successivo vede To misurarsi in due nuove regie in collaborazione: Triangle, inedito esperimento di “exquisite corpse” cinematografico, che vede succedersi alla regia in tre segmenti di girato Tsui Hark, Ringo Lam e lo stesso To, e Mad Detective, nuovo poliziesco diretto insieme a Wai Ka-Fai. Il 2008 è l'anno di Sparrow, presentato in concorso al Festival di Berlino, insolita commedia noir che viene vista dalla critica come una dedica, leggera e scanzonata, alla città di Hong Kong; e di Linger, romantica ghost story dedicata soprattutto al pubblico più giovane. Nel 2009 il regista torna al noir puro con Vendicami, di nuovo in concorso a Cannes, co-produzione Hong Kong-Francia che ha come protagonista la star francese Johnny Hallyday, intesa soprattutto come un omaggio al cinema del maestro Jean-Pierre Melville.

Filmografia in DVD:

THE MISSION (1999)
Il boss della Triade Lung (Eddy Ko), appena sopravvissuto a un attentato, assume i killer Curtis (Anthony Wong), James (Lam Suet), Mike (Roy Cheung), Roy (Francis Ng) e Shin (Jackie Lui) per proteggerlo, ma quando Shin inizia una storia con la moglie di Lung, il boss ordina ai suoi quattro compagni di ucciderlo.
PTU (2003)
Il sergente di polizia Lo (Lam Suet) viene aggredito e picchiato selvaggiamente da una gang giovanile. Rinvenuto, si accorge di aver perso la sua pistola, e apprende che nel frattempo il capo della gang è stato ucciso. Sul posto giunge la squadra speciale PTU (Police Tactical Unit), che decide di aiutare Lo a ritrovare l'arma perduta; ma l'ispettrice di polizia Cheng sospetta che Lo sia coinvolto nella morte del giovane...
BREAKING NEWS (2004)
Le “News” del titolo si riferiscono agli eventi riguardanti una banda di rapinatori che ingaggiano un furioso scontro a fuoco con la polizia, nel quale quest’ultima ne esce malconcia: sconfitta sia sul fronte prettamente tattico (i rapinatori riescono a fuggire) che su quello della stima e del rispetto nutrito nei loro confronti dai cittadini (Hong Kong, da città “sicura” si tramuta in una specie di selvaggio west, con sparatorie nelle vie del centro)...
YESTERDAY ONCE MORE (2004)
Due ladri professionisti, marito e moglie, grazie alla loro bravura sono diventati ricchi. Una volta separati però, dovendo agire ognuno per proprio conto, sono costretti a mettersi i bastoni tra le ruote e ad ostacolarsi a vicenda. Tra un colpo e l'altro i due scopriranno di amarsi ancora, ma...
ELECTION (2005)
Il film inizia con la scadenza del periodo di due anni di mandato, e tutti gli anziani della società Wo Shing sono in procinto di eleggere un nuovo presidente, con chi sostiene Lam Lok (Simon Yam) e chi Big D (Tony Leung Ka-Fai), pochi giorni prima delle elezioni. Dopo aspre polemiche da parte dei sostenitori di entrambi i candidati, Lok viene eletto come nuovo presidente. Tuttavia, Big D è costernato per il risultato e punisce due uomini responsabili delle sua sconfitta, facendoli rotolare giù da una collina dentro delle casse di legno; e spingendo l'ex-presidente Whistle ad un incontro con Four-Eye per nascondere il bastone, simbolo del potere per il leader...
EXILED (2006)
E’ la storia di un killer di nome Wo che, dopo aver tentato di uccidere Fei, un boss corrotto delle triadi, si rifugia a Macao, insieme alla moglie ed al figlio, appena nato, cercando di sfuggire all’inevitabile vendetta.
Due gangsters, Blade e Fat, sono incaricati di portare a termine il “contratto”, altri due, Tai e Mike, cercano di fermarli ad ogni costo. Dopo una vertiginosa sequenza iniziale in cui la tensione cresce fino ad un inevitabile ed elegantissimo 'triello', il gruppo decide di sedersi attorno ad un tavolo: sono infatti vecchi amici e soci, messi l’uno contro l’altro solo dalla crudeltà del destino criminale...
VENDICAMI (2009)
Il film racconta di uno chef francese, Francois Costello, che cerca di ottenere vendetta in seguito all'uccisione del genero, dei nipoti e in seguito della figlia. La vicenda ha inizio a Macao dove avviene l'uccisione del genero e dei nipoti; riesce a sopravvivere, anche se gravemente ferita, soltanto la figlia di Costello. Costello raggiunge la città e la figlia gli spiega l'accaduto, ma purtroppo nessuno sa chi siano gli assassini o il mandante.

Ah, e aggiungerei anche per una visione dei titoli usciti in DVD in Italia, il bellissimo poliziesco
EXPECT THE UNEXPECTED (1998) By Patrick Yau
In seguito a una rapina a una gioielleria, la squadra anticrimine, guidata da Ken e dal suo amico fraterno Sam, un intelligente detective, inizia le indagini. Fra i testimoni c’è la bella Mandy, che si scoprirà essere stata una compagna di classe dei due poliziotti. Amicizia, triangoli amorosi, e sparatorie raccontano la vita di un distretto di polizia fino al sorprendente finale...