Ultimo aggiornamento:
16/11/2018
Il database contiene:
  • 2395 film
  • 24478 citazioni

L'ULTIMA SPIAGGIA

Anno: 1959
Regia di: Stanley Kramer
Genere: Fantascienza
"Ora abbiamo scaricato la colpa, non è così?" "On no, ti sbagli. No. No. No. Forse siamo stati noi i ciechi meccanici del disastro ma non puoi dare la colpa agli scienziati così facilmente, tanto varrebbe darla alla maternità." "Beh, a qualcuno bisogna pur darla... e voi scienziati siete i più indiziati, mi pare. Voi avete costruito la bomba, voi l'avete sperimentata, collaudata e fatta esplodere." "Aspetta un momento." "Grazie a voi scienziati abbiamo i minuti contati." "Ogni uomo che ci ha lavorato aveva detto cosa sarebbe accaduto. Gli scienziati hanno firmato petizione su petizione, ma nessuno ci ha ascoltato. Bisognava scegliere. Costruire le bombe ed usarle o rischiare che gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica e il resto del mondo trovassero il modo di continuare a vivere insieme." "Ah... questo si chiama farsi delle illusioni."
C'è sempre speranza.
Non dovrei bere... finisco col dire qualcosa di troppo intelligente.
E' una storia vecchia. Prendi un numero illimitato di scimmie e di macchine da scrivere... una finirà con lo scrivere il re Lear.
"Qual è l'effetto?" "Letargia, una certa euforia, coma, poi il nulla... in rapida successione."
Non c'è più tempo per amare... e così non ho nulla che valga la pena di ricordare.
Sei fortunato di avere qualcuno cui pensare. C'è chi non ha nessuno, invece. Nessuno per cui preoccuparsi.
I cani si nascondono per morire. Non vogliono essere guardati. Forse gli uomini fanno lo stesso, vanno a letto.
"Chi crede l'abbia cominciata la guerra?" "Albert Einstein."
Chi l'avrebbe mai creduto che il genere umano fosse tanto stupido da cancellare sé stesso dalla faccia della terra?
Il guaio è che volete una risposta semplice... e nessuno può darvela. E' cominciata quando si accettò il principio idiota che la pace potesse essere mantenuta affidando la propria difesa ad armi che non si potevano usare senza commettere un suicidio.
"Perché vuoi correre?" "Solo perché ne ho voglia... non conosco un motivo migliore."
Al mondo... pazzo e cieco.